Sostieni il Besta
> Lasciti testamentari

Lasciti testamentari

Un lascito testamentario può contribuire a favorire il progresso delle Neuroscienze.

I lasciti vengono, infatti, integrati al patrimonio dell’Istituto e utilizzati per progetti di ricerca, borse di studio, acquisto di strumentazioni e apparecchiature sanitarieIl lascito testamentario è compatibile con la tutela dei diritti degli eredi legittimari (figli, coniuge sopravvissuto, genitori del defunto). Infatti, ad esclusione della parte di patrimonio ad essi riservata (quota legittima), il testatore può disporre liberamente della destinazione dei propri beni. 


COME EFFETTUARE UN LASCITO 

Il lascito testamentario può essere effettuato solo attraverso il proprio testamento.
Il testatore, se lo desidera, può indicare le finalità di utilizzo del patrimonio
devoluto a cui l’Istituto dovrà attenersi.

Testamento OLOGRAFO: deve sempre essere datato, firmato e interamente scritto di pugno dal testatore. Può avere aggiunte successive – chiamate codicilli – redatte nella stessa forma. Può essere depositato presso un notaio, conservato in una cassetta di sicurezza in banca o essere consegnato a una persona di fiducia.

Testamento PUBBLICO: viene redatto dal notaio, su dettatura del benefattore, alla presenza di due testimoni. E’ conservato agli atti del notaio che lo renderà pubblico quando verrà informato della scomparsa del testatore

Approfondimenti

Ufficio Affari Generali
Tel 02.2394.2303
Fax 02.2394.2531
e-mail: affarigenerali@istituto-besta.it

Accesso veloce Documenti scaricabili
Essere Paziente al "Besta"
Devolvi il 5x100 al Besta

Ricerca, clinica, formazione e didattica