Un nuovo studio sulla SLA : quando la malattia si propaga nel cervello

Un nuovo studio sulla SLA : quando la malattia si propaga nel cervello

10 agosto 2020

Comunicato stampa

Un nuovo studio sulla SLA : quando la malattia si propaga nel cervello

 

 

Il centro SLA della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico "Carlo Besta" di Milano diretto dal Prof. Giuseppe Lauria Pinter sta approfondendo il concetto di SLA come malattia che colpisce più sistemi neurali. Nello specifico, i ricercatori stanno cercando di capire come, quando e soprattutto in quali sottogruppi di pazienti la SLA si manifesta in una forma più estesa, influenzando capacità cognitive e comportamento. La Dr.ssa Monica Consonni, neuropsicologa e ricercatrice, ha recentemente pubblicato un importante studio nella prestigiosa rivista scientifica internazionale Cortex che dimostra come la malattia possa propagarsi nel cervello seguendo differenti traiettorie che hanno come bersaglio diversi sistemi neurali, intaccando già nelle fasi iniziali le aree cerebrali deputate alle più alte funzioni cognitive, come ad esempio capacità inibitorie, linguaggio ed empatia... 

ultime notizie
Responsabile della pubblicazione: Ufficio Stampa
Ultimo aggiornamento: 10/08/2020