Dipartimento amministrativo

 

Il Dipartimento Amministrativo è una struttura organizzativa, a carattere gestionale,  che pone in essere funzioni di supporto ovvero attività finalizzate ad erogare servizi agli Organi della Fondazione, alla Direzione Strategica Gestionale, nonché alle altre Direzioni e strutture dipartimentali. 

Il Dipartimento è composto da sei Unità Operative Complesse e da una Struttura Semplice Dipartimentale:

che operano in modo trasversale a favore di tutta la Fondazione.

 

Nella UOC Affari Generali e Legali è presente una struttura semplice denominata Affari Generali e Spedalità.

Il Dipartimento ha come mission fondamentale quella di coordinare e razionalizzare le attività dei servizi amministrativi.

Il settore amministrativo è pertanto fortemente coinvolto nel raggiungimento degli obiettivi strategici ed organizzativi definiti in sede di programmazione aziendale, attivando le procedure e rendendo disponibili gli strumenti operativi e gestionali che rendano concrete le scelte indicate, a supporto dell’attività dell’intero Istituto.

Al dipartimento amministrativo afferisce tutta l’attività amministrativa della Fondazione, in particolare a titolo semplificativo l’attività di supporto per quanto attiene il settore economico-finanziario e quello della contrattualistica del personale di ricerca, le sperimentazioni cliniche, le attività amministrative della gestione del CUP.

Il Dipartimento è diretto da uno dei Direttori di UOC dello stesso Dipartimento sulla base delle determinazioni assunte dal Direttore Generale previa verifica dei titoli posseduti. Il Direttore di Dipartimento è sovraordinato, sul piano organizzativo ai responsabili di Unità Operativa Complessa. Per tutta la durata dell’incarico mantiene la responsabilità della medesima struttura e qualora non mantenga la relativa responsabilità funzionale, l’incarico è affidato secondo le modalità previste dall’art. 18, c. 1 del CCNL 1998-2001.

Nell’ambito del Dipartimento amministrativo sono inoltre espletate le seguenti funzioni di controllo:  controllo della presenza in servizio del personale dipendente; controllo sul rispetto della disciplina delle incompatibilità ai sensi del D. Lgs. 39/2013 e sulle autocertificazioni presentate dal personale dipendente; verifica del rispetto delle disposizioni in materia di libera professione intramoenia; verifica delle richieste di esercizio di attività extraistituzionali ai sensi dell’art. 53 D. Lgs 165/2001; controllo sulla legittimità degli atti; verifiche e controlli su mandato della Direzione aziendale.

 

  • Funzione di Internal Auditing

Al Dipartimento amministrativo, attraverso le proprie articolazioni, competono altresì le funzioni di Internal Auditing.

La funzione di Internal Auditing (I.A.), disciplinata a livello internazionale dai relativi Standard professionali emanati dall’Institute of Internal Auditors (I.I.A.), è un’attività di verifica indipendente, operante all’interno dell’Ente e al suo servizio, che completa il sistema dei controlli interni, con la finalità di verificare e valutare i processi e le procedure aziendali

Il suo obiettivo è fornire un supporto al vertice aziendale per un costante miglioramento di efficacia ed efficienza di gestione e a tutti i componenti dell’organizzazione per un corretto adempimento delle responsabilità (ruolo consultivo/propositivo, rivolto a favorire l’individuazione di opportunità di miglioramento, in coerenza con gli obiettivi istituzionali).

La Fondazione, coerentemente con quanto previsto dalla citata L.R. n. 17/2014, ha provveduto a nominare per la predetta attività un Responsabile che svolge una funzione di verifica indipendente, assistendo la Direzione Strategica nel valutare l’adeguatezza del sistema dei controlli interni e la rispondenza ai requisiti minimi definiti dalle normative al fine del miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dell’Ente.

In particolare il compito del Responsabile dell’Internal Auditing, supportato dal Team I.A., è quello di:

  • identificare e valutare i fattori di rischio, tramite analisi dei processi basata sul rischio (risk based)
  • verificare e monitorare la regolarità degli atti adottati dalla Fondazione, nonché la regolarità dei processi che hanno portato all’adozione dei suddetti atti e gli eventuali scostamenti rispetto alle norme e alle regole interne
  • verificare l’affidabilità dei sistemi di controllo
  • avanzare proposte di modifica di regolamenti o altri suggerimenti volti a superare le difficoltà riscontrate

 

Direttore: Mauro Lorenzo Rossi

Responsabile della pubblicazione: Redazione Web

Ultimo aggiornamento: $dateUtil.getDate($articleDisplayDate, "dd/MM/yyyy", $locale)