INTERFERONE - BENEFICI ED EFFETTI COLLATERALI

Cos'è l'interferone?

Ci sono diversi tipi di interferone: alfa e beta (interferone di tipo I), e gamma (interferone di tipo II).
Sono proteine prodotte dal corpo umano di grande importanza per il sistema immunitario: alcuni attivano meccanismi infiammatori, altri hanno l’effetto opposto e diminuiscono l’infiammazione.
Gli interferoni beta (Avonex®, Betaferon®, Rebif®) aiutano a combattere infezioni virali, promuovono attività anti infiammatorie e aiutano a regolare il sistema immunitario.

 

Da dove sono prese le informazioni sui benefici?

Da una revisione sistematica Cochrane Interferon in relapsing-remitting multiple sclerosis. Cochrane Database of Systematic Reviews 2001, Issue 4 - una metodologia per valutare tutti gli studi disponibili su un determinato argomento.

 

Ci sono diversi modi per stimare i benefici dell'interferone

Per esempio si può misurare il numero di ricadute evitate, oppure il numero di persone senza ricadute. I risultati sono diversi, anche in termini numerici.
Nel primo caso vengono confrontate quante ricadute hanno in media le persone che prendono l’interferone e quante ricadute hanno in media le persone che non lo prendono. Il risultato è il numero medio di ricadute evitate prendendo l’interferone.
La revisione Cochrane a cui si fa qui riferimento ha confrontato invece quante persone hanno ricadute e prendono l’interferone, e quante persone hanno ricadute senza prendere l’interferone. Il risultato è il numero di persone che – prendendo l’interferone – sono senza ricadute. La scelta è stata dettata anche dal fatto che questo era il dato più affidabile riportato dagli studi.

 

Da dove sono prese le informazioni sugli effetti collaterali?

A partire dalle schede informative sui farmaci prodotte dall’European Medicines Agency (EMA) - Agenzia europea del farmaco, e dai dati della banca dati statunitense Micromedex.

Responsabile della pubblicazione: Redazione Progetto IN-DEEP

Ultimo aggiornamento: $dateUtil.getDate($articleDisplayDate, "dd/MM/yyyy", $locale)