Andrea Saladino

Presentazione:

Neurochirurgia 1 - Neurochirurgia Oncologica

 

Formazione

Dopo la laurea conseguita nel 2004, ha vinto il concorso per entrare nella Scuola di Specializzazione in Neurochirurgia dell’Università degli Studi di Milano e si è formato professionalmente presso i principali Dipartimenti di Neurochirurgia milanesi (Istituto Neurologico Besta, Ospedale Policlinico, Ospedale Niguarda, Istituto Galeazzi), in ciascuno dei quali ha avuto modo di approfondire una diversa branca della Neurochirurgia.

Sin dai primi anni di Specialità ha comunque rivolto il proprio interesse principalmente verso la Neurochirurgia della Base del Cranio e la Neurochirurgia Vascolare e a tal fine ha ottenuto e portato a termine (2008) una Research Fellowship in Skull Base and Neurovascular Surgery presso il Dipartimento di Neurochirurgia della Mayo Clinic, Rochester, Minnesota, negli Stati Uniti (Prof. Lanzino). Durante tale periodo ha svolto attività di ricerca clinica, pubblicando diversi articoli scientifici su riviste per reviewed indicizzate in Medline e dotate di impact factor, e ha affinato le tecniche microchirurgiche e la sua conoscenza anatomica della base del cranio e delle strutture intracraniche presso il Laboratorio di Anatomia Chirurgica e il Laboratorio di Microchirurgia Vascolare.

 

Percorso professionale

Rientrato in Italia, si è prima specializzato in Neurochirurgia sotto la guida del Prof. Giombini e quindi ha cominciato a svolgere la sua attività presso la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico C. Besta di Milano. Ha inoltre completato il Corso di Formazione quadriennale per Giovani Neurochirurghi dell’Associazione Europea delle Società Neurochirurgiche (EANS), superando il primo esame di valutazione. Successivamente ha vinto un concorso per una Fellowship Clinica in Skull Base and Neurovascular Surgery (Chirurgia della Base del Cranio e Neurochirurgia Vascolare) presso il NHS Foundation Trust The Walton Centre for Neurology and Neurosurgery, Liverpool, Merseyside, nel Regno Unito (2010-2011; Dott. Javadpour e Dott. Nahser).

Durante la sua permanenza nel Regno Unito si è dedicato specificamente alla gestione e al trattamento chirurgico con tecniche di microneurochirurgia e di chirurgia endoscopica dei pazienti affetti da patologie della base del cranio, della regione sellare/parasellare e vascolari, conseguendo una sottospecializzazione in tale campo. Ha inoltre partecipato al sistema di gestione delle Emergenze Neurochirurgiche delle Contee del Merseyside, Cheshire, North Wales e Isle of Man.

Dal suo rientro in Italia, sempre presso il nostro Istituto, continua a occuparsi del trattamento dei pazienti affetti da tumori benigni e maligni e da malformazioni vascolari del sistema nervoso centrale, per cui ha eseguito più di 700 interventi neurochirurgici complessi. Le patologie tumorali di specifico interesse sono i neurinomi del nervo acustico (schwannomi vestibolari), i meningiomi della base cranica (docce olfattorie, planum e tubercolo, clinoide, sfeno-orbitari, petro-clivali, angolo-pontocerebellare, forame magno), gli adenomi ipofisari, le cisti epidermoidi, i cordomi del clivus, i craniofaringiomi, le cisti di Rathke; le patologie vascolari sono gli aneurismi cerebrali, le malformazioni arterovenose, gli angiomi cavernosi e le fistole artero-venose durali craniche e spinali.

Come durante tutto il suo percorso formativo, continua inoltre a svolgere attività di ricerca clinica e ad approfondire le sue conoscenze microneurochirurgiche e anatomiche tramite corsi nazionali ed internazionali, in qualità sia di discente sia di relatore.

E’ autore di capitoli di libri e numerose pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali peer-reviewed. Dal 2017, sin dalla sua fondazione, è membro del Consorzio Internazionale sui Meningiomi (International Consortium of Meningiomas - ICOM), che si occupa di implementare e coordinare la ricerca scientifica e migliorare il trattamento dei pazienti affetti da questi tumori.

 

Attività neurochirurgica e di ricerca

Aree specifiche di interesse:

  • Tumori del basicranio: meningiomi, neurinoma dell’acustico (schwannoma vestibolare), cisti epidermoide
  • Tumori della regione sellare e parasellare: adenoma ipofisario, craniofaringioma, cordoma, cisti della tasca di Rathke
  • Malformazioni vascolari: aneurismi, fistole artero-venose durali, MAV, angiomi cavernosi

 

 

Contatti

Segreteria Dipartimento di Neurochirurgia

tel. 02.2394.2411-2412 - fax 02.70635017 - neurochirurgia@istituto-besta.it

Orari di apertura al pubblico: telefono 9.30-12.30 - sportello 10.00-12.00 / 14.00-16.00

 

Andrea Saladino

Neurochirurgo

Neurochirurgia 1 - Neurochirurgia Oncologica

 

Formazione

Dopo la laurea conseguita nel 2004, ha vinto il concorso per entrare nella Scuola di Specializzazione in Neurochirurgia dell’Università degli Studi di Milano e si è formato professionalmente presso i principali Dipartimenti di Neurochirurgia milanesi (Istituto Neurologico Besta, Ospedale Policlinico, Ospedale Niguarda, Istituto Galeazzi), in ciascuno dei quali ha avuto modo di approfondire una diversa branca della Neurochirurgia.

Sin dai primi anni di Specialità ha comunque rivolto il proprio interesse principalmente verso la Neurochirurgia della Base del Cranio e la Neurochirurgia Vascolare e a tal fine ha ottenuto e portato a termine (2008) una Research Fellowship in Skull Base and Neurovascular Surgery presso il Dipartimento di Neurochirurgia della Mayo Clinic, Rochester, Minnesota, negli Stati Uniti (Prof. Lanzino). Durante tale periodo ha svolto attività di ricerca clinica, pubblicando diversi articoli scientifici su riviste per reviewed indicizzate in Medline e dotate di impact factor, e ha affinato le tecniche microchirurgiche e la sua conoscenza anatomica della base del cranio e delle strutture intracraniche presso il Laboratorio di Anatomia Chirurgica e il Laboratorio di Microchirurgia Vascolare.

 

Percorso professionale

Rientrato in Italia, si è prima specializzato in Neurochirurgia sotto la guida del Prof. Giombini e quindi ha cominciato a svolgere la sua attività presso la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico C. Besta di Milano. Ha inoltre completato il Corso di Formazione quadriennale per Giovani Neurochirurghi dell’Associazione Europea delle Società Neurochirurgiche (EANS), superando il primo esame di valutazione. Successivamente ha vinto un concorso per una Fellowship Clinica in Skull Base and Neurovascular Surgery (Chirurgia della Base del Cranio e Neurochirurgia Vascolare) presso il NHS Foundation Trust The Walton Centre for Neurology and Neurosurgery, Liverpool, Merseyside, nel Regno Unito (2010-2011; Dott. Javadpour e Dott. Nahser).

Durante la sua permanenza nel Regno Unito si è dedicato specificamente alla gestione e al trattamento chirurgico con tecniche di microneurochirurgia e di chirurgia endoscopica dei pazienti affetti da patologie della base del cranio, della regione sellare/parasellare e vascolari, conseguendo una sottospecializzazione in tale campo. Ha inoltre partecipato al sistema di gestione delle Emergenze Neurochirurgiche delle Contee del Merseyside, Cheshire, North Wales e Isle of Man.

Dal suo rientro in Italia, sempre presso il nostro Istituto, continua a occuparsi del trattamento dei pazienti affetti da tumori benigni e maligni e da malformazioni vascolari del sistema nervoso centrale, per cui ha eseguito più di 700 interventi neurochirurgici complessi. Le patologie tumorali di specifico interesse sono i neurinomi del nervo acustico (schwannomi vestibolari), i meningiomi della base cranica (docce olfattorie, planum e tubercolo, clinoide, sfeno-orbitari, petro-clivali, angolo-pontocerebellare, forame magno), gli adenomi ipofisari, le cisti epidermoidi, i cordomi del clivus, i craniofaringiomi, le cisti di Rathke; le patologie vascolari sono gli aneurismi cerebrali, le malformazioni arterovenose, gli angiomi cavernosi e le fistole artero-venose durali craniche e spinali.

Come durante tutto il suo percorso formativo, continua inoltre a svolgere attività di ricerca clinica e ad approfondire le sue conoscenze microneurochirurgiche e anatomiche tramite corsi nazionali ed internazionali, in qualità sia di discente sia di relatore.

E’ autore di capitoli di libri e numerose pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali peer-reviewed. Dal 2017, sin dalla sua fondazione, è membro del Consorzio Internazionale sui Meningiomi (International Consortium of Meningiomas - ICOM), che si occupa di implementare e coordinare la ricerca scientifica e migliorare il trattamento dei pazienti affetti da questi tumori.

 

Attività neurochirurgica e di ricerca

Aree specifiche di interesse:

  • Tumori del basicranio: meningiomi, neurinoma dell’acustico (schwannoma vestibolare), cisti epidermoide
  • Tumori della regione sellare e parasellare: adenoma ipofisario, craniofaringioma, cordoma, cisti della tasca di Rathke
  • Malformazioni vascolari: aneurismi, fistole artero-venose durali, MAV, angiomi cavernosi

 

 

Contatti

Segreteria Dipartimento di Neurochirurgia

tel. 02.2394.2411-2412 - fax 02.70635017 - neurochirurgia@istituto-besta.it

Orari di apertura al pubblico: telefono 9.30-12.30 - sportello 10.00-12.00 / 14.00-16.00

 

Responsabile della pubblicazione: Redazione Web

Ultimo aggiornamento: $dateUtil.getDate($articleDisplayDate, "dd/MM/yyyy", $locale)