Servizio di prevenzione e protezione

Il servizio di prevenzione e protezione, organizzato dal datore di lavoro, ai sensi dell’art. 31, d.lgs. 81/2008, svolge le seguenti principali funzioni:
 

  • individuazione dei fattori di rischio, valutazione dei rischi e individuazione delle misure per la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro nel rispetto della normativa, sulla base della specifica conoscenza dell’organizzazione aziendale;
  • elaborazione, per quanto di competenza, delle misure preventive e protettive da attuare e dei sistemi di controllo di tali misure;
  • elaborazione di procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
  • proposta di programmi di informazione e formazione dei lavoratori;
  • partecipazione alle consultazioni in materia di tutela, salute e sicurezza sul lavoro, nonché alla riunione periodica annuale;
  • informazione dei lavoratori.


Inoltre:
 

  • elabora, con cadenza annuale, statistica degli infortuni;
  • coordina l’attuazione dei corsi di formazione approvati, in collaborazione con l’Ufficio Formazione;
  • con specifico riferimento alla valutazione dei Rischi legati a specifici appalti di servizi, forniture e opere, per i quali ricadano gli obblighi previsti dall’art. 26 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. connessi alla elaborazione di un Documento Unico di Valutazione dei Rischi, il SPP su richiesta del Responsabile Unico del Procedimento, valuta, in via preliminare, la possibile presenza di interferenze tra le attività dell’appaltatore e le attività del committente; qualora siano identificate interferenze, provvede alla definizione di un Documento Unico di valutazione del Rischio da Interferenza (DUVRI), con l’identificazione elle misure per la riduzione e/o eliminazione delle stesse e dei connessi oneri finanziari per la sicurezza;
  • nell’ambito di valutazione dei rischi per specifici fattori di rischio, nonché nel caso di ambito di interesse della valutazione rispetto ad una molteplicità di strutture, il SPP adotta una metodologia di lavoro che prevede il coinvolgimento attraverso la costituzione di gruppi di lavoro tematici cui vengono chiamati a partecipare anche lavoratori con competenze specifiche;
  • gestisce le segnalazioni pervenute relative ad eventuali pericoli e rischi per la sicurezza / salute sui luoghi di lavoro pervenute da RLS, Dirigenti, Preposti e Lavoratori.

Il Responsabile del SPP è una figura per la quale è previsto un mandato di tipo fiduciario dal vertice dell'azienda; la caratteristica fondamentale del suo lavoro è rappresentata dalla capacità di coadiuvare il Datore di Lavoro nello svolgimento dei compiti a lui affidati, sfruttando da un lato competenze tecnico-professionali e dall’altro capacità organizzative  gestionali.

L’RSPP si avvale della collaborazione di addetti le cui competenze e specifica formazione è disciplinata dal d.lgs. 81/2008.

Staff

Giuseppina Scilio - Responsabile

Collaboratori dedicati SPP: Chiara Sarati

Addetti SPP con apporti specialistici e non dedicati

 

Contatti

tel. 02.2394.2141 (Ufficio Servizio Prevenzione e Protezione)

tel. 02.2394.2553 (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione)

e-mail sicurezza@istituto-besta.it

 

Responsabile della pubblicazione: Redazione Web

Ultimo aggiornamento: $dateUtil.getDate($articleDisplayDate, "dd/MM/yyyy", $locale)