IL BESTA RAFFORZA LA NEUROCHIRURGIA CON TRE NUOVI SPECIALISTI PROVENIENTI DAL PUBBLICO E ANCHE DAL PRIVATO

IL BESTA RAFFORZA LA NEUROCHIRURGIA CON TRE NUOVI SPECIALISTI PROVENIENTI DAL PUBBLICO E ANCHE DAL PRIVATO

22 dicembre 2021

Comunicato stampa

IL BESTA RAFFORZA LA NEUROCHIRURGIA CON TRE NUOVI SPECIALISTI PROVENIENTI DAL PUBBLICO E ANCHE DAL PRIVATO

 

 

Milano, 21 dicembre 2021 - Il dipartimento di Neurochirurgia del Besta, diretto dal professor Francesco DiMeco, amplia il proprio team di professionisti con l’arrivo di nuovi specialisti provenienti da eccellenti realtà ospedaliere pubbliche e anche private.

Dal mese di dicembre sono entrati a far parte della squadra del Besta il professor Francesco Costa, esperto di chirurgia spinale che vanta un’esperienza e una specializzazione nel trattamento di patologia del rachide complessa maturata all’Ospedale Humanitas, dov’è stato professore Associato in Neurochirurgia; il dottor Vincenzo Levi, neurologo specializzato nell’area della neurochirurgia stereotassica e funzionale, con particolare riferimento ai disturbi del movimento dell’adulto e pediatrici e alla chirurgia delle sindromi dolorose croniche farmaco-resistenti; il dottor Michele Rizzi, proveniente dal Centro “C.Munari” per la chirurgia dell’epilessia dell’ASST GOM Niguarda, che oggi svolge attività di ricerca clinica e nell’ambito del neuroimaging con diversi gruppi internazionali, tra cui l’University College of London.

All’interno del Dipartimento di Neurochirurgia, il professor Costa è responsabile dell’Unità di Chirurgia Spinale, il dottor Levi è dirigente medico del Servizio di Neurochirurgia Funzionale, mentre il dottor Rizzi è responsabile chirurgico del programma di chirurgia dell’epilessia del Besta.

“L’arrivo di questi nuovi specialisti rappresenta un ulteriore avanzamento verso la graduale trasformazione del dipartimento di Neurochirurgia verso un modello di tipo anglosassone – spiega il direttore del Dipartimento, professor Francesco Di Meco -: vogliamo infatti andare nella direzione dello sviluppo di programmi mirati di sotto-specializzazione; non a caso gli specialisti in questione hanno sviluppato professionalità elevatissime in specifici ambiti della Neurochirugia e saranno chiamati a svolgere i programmi in accordo con le loro dirette competenze”.

Con l’ingresso di tre specialisti, giovani quarantenni con una formazione di eccellenza alle spalle, i servizi della Neurochirurgia del nostro Istituto sono tra i più completi e di alto livello in Italia. Siamo lusingati di avere tra noi medici che hanno scelto di lavorare per una struttura pubblica come il Besta che oggi vanta prestigiosi posizionamenti a livello mondiale nell’ambito della Neurochirurgia –, conclude il presidente della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, Andrea Gambini.

ultime notizie
Responsabile della pubblicazione: Ufficio Stampa
Ultimo aggiornamento: 23/12/2021