IL COMA RESEARCH CENTRE ADERISCE AL "WORLD COMA DAY"

IL COMA RESEARCH CENTRE ADERISCE AL "WORLD COMA DAY"

22 marzo 2021

IL COMA RESEARCH CENTRE ADERISCE AL

 

 

 

Il Coma Research Centre dell’Unità Operativa di Neurologia Salute Pubblica e Disabilità, diretto dalla dottoressa Matilde Leonardi, della Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Neurologico “Carlo Besta” partecipa alla prima Giornata Mondiale del Coma, indetta dalla Neurocritical Care Society per oggi, lunedì 22 marzo.

Con la frase “risvegliare la speranza”, obiettivo della giornata è aumentare la consapevolezza sul fatto che il coma è una condizione clinica curabile, incoraggiare e coinvolgere medici, pazienti, familiari, caregiver nella “Curing Coma Campaign”, pensata per condividere buone pratiche, e incrementare sempre di più cure e servizi. 

Proprio con questo spirito, il Coma Research Centre dell’Istituto Besta ha organizzato il “Journal Club Scienza della Coscienza”, ciclo di incontri pensato per offrire un approfondimento dei meccanismi e dei processi cerebrali che sottendono la coscienza, per migliorare la conoscenza su inquadramento diagnostico, formulazione della prognosi e interventi terapeutico-riabilitativi dei soggetti con grave cerebrolesione acquisita, in particolare Coma, Stato Vegetativo e Stato di Minima Coscienza. 

Il primo di questi incontri si svolgerà, come webinar, giovedì 25 marzo dalle 15.30: Davide Sattin, dell’Unità Operativa di Neurologia Salute Pubblica e Disabilità dell’Istituto Besta, parlerà di modelli di coscienza e pratica clinica, mentre Jorge Navarro, dell’Unità Riabilitazione Gravi Cerebrolesioni Acquisite della Fondazione Don Gnocchi, affronterà il tema degli approcci riabilitativi farmacologici e non farmacologici per pazienti con disordine di coscienza.

ultime notizie
Responsabile della pubblicazione: Ufficio Stampa
Ultimo aggiornamento: 22/03/2021