Reti e collaborazioni

La Fondazione ha costruito e consolidato collaborazioni scientifiche nell’ambito delle scienze neurologiche e neurochirurgiche con molti enti ed istituzioni nazionali e internazionali.

A livello nazionale, un particolare impegno è stato volto allo sviluppo e realizzazione delle attività delle Reti IRCCS “Alleanza Contro il Cancro”, Rete Pediatrica IDEA e, soprattutto, la Rete delle Neuroscienze e Neuroriabilitazione (RIN)

La RIN, costituitasi in associazione nel febbraio 2017, è coordinata dal Direttore Scientifico dell’Istituto Neurologico Besta e, nel biennio di riferimento, è diventata il più grande network italiano nell’area delle Scienze Neurologiche al quale aderiscono 29 Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico.

La RIN promuove la ricerca scientifica e lo sviluppo tecnologico per migliorare prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione delle malattie neurologiche dell’adulto e del bambino e trasferire i risultati delle ricerche ai diversi attori del SSN e nella filiera industriale.

A tal fine sono state costituite piattaforme tecnologiche (Neuroimaging Avanzato, Genomica, Proteomica, Neuroimmunologia e Teleneuroriabilitazione), e sono stati creati Istituti Virtuali Nazionali per le diverse patologie (già attivi quello sulle Demenze, sulla malattia di Parkinson e Disordini del Movimento, e sulla Sclerosi Multipla e Disordini Neuroimmunologici) secondo il modello organizzativo illustrato dalla figura seguente

 

 

Finalità degli Istituti Virtuali è l’armonizzazione dei protocolli e delle procedure di studio nei diversi istituti per offire ai pazienti lo stesso standard di diagnosi e cura e raccolgiere vasti coorti di patologia a fini di ricerca, lo sviluppo di una piattaforma comune per la raccolta e l’elaborazione dei dati, la condivisione di competenze e infrastrutture complementari, la razionalizzazione degli investimenti tecnologici, l’interazione con gli altri attori del SSN, le associazioni dei pazienti, e gli enti di ricerca e network internazionali.

Anche a livello internazionale la Fondazione Besta  ha sviluppato e consolidato numerose collaborazioni scientifiche in tutto il mondo  e ha strutturato convenzioni con importanti centri di ricerca, fra cui l’Institut du Cerveau et de la Moelle Epinière dell’Università Pierre et Marie Curie di Parigi - col quale è in atto un programma di dottorato - e la Mitochondrial Biology Unit del Medical Research Council di Cambridge.

La Fondazione fa parte di cinque European Reference Networks (ERNs) che raccolgono i principali centri europei per le patologie di elezione, in particolare le malattie rare. 

Attraverso le proprie competenze professionali e i propri contatti internazionali (ad es., European Brain Council, Federation of European Neurological Societies, European Federation of Neurological Associations, European Accademy of Neurology), la Fondazione supporta da anni scambi di informazioni e dati tra neuroscienziati ed altri attori della filiera, fra i quali hanno particolare rilievo le società scientifiche e le associazioni di pazienti (e.g., Alzheimer Association, Alzheimer Europe, International League Against Epilepsy, International Bureau for Epilepsy, EURORDIS, International and European Huntington Association, etc).

In questo modo, la Fondazione ha contribuito e contribuisce alla costruzione di progetti ambiziosi nel settore della ricerca traslazionale nelle neuroscienze, permettendo ai suoi ricercatori di competere con successo a bandi di elevato prestigio internazionale.