Marco Schiariti

Presentazione:

Neurochirurgia 2 - Neurochirurgia Neurovascolare

 

Formazione

  • Laurea in Medicina e chirurgia, Università degli Studi di Milano, con lode
  • Specializzazione in Neurochirurgia, Università degli Studi di Milano, con lode - 2005

Percorso professionale

  • Clinical Neurosurgical Assistant presso Department of Neurosurgery, Nationla Hospital for Neurology and Neurosurgery, Queen Square, London – UK, marzo 2008 - febbraio 2009
  • Dirigente Medico Neurochirurgo presso il Centro di Chirurgia dell’Epilessia e del Parkinson (“C. Munari”) dell’A.O. Niguarda Ca’ Granda di Milano, marzo 2010- maggio 2011
  • Collaboratore Continuativo a Progetto in Neurochirurgia, presso il Dipartimento di Neurochirurgia della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta dal giugno 2011- agosto 2015
  • Visiting Fellowship presso International Neurosurgery Education & Research Foundation – Duke University, Director Takanori Fukushima, Raleigh NC, USA, marzo 2016
  • Clinical observer “International Neurosurgery Education & Research Foundation, Director Takanori Fukushima, Tokyo, Fukuoka Okkaido, Giappone, luglio 2016
  • Dirigente Medico Neurochirurgo, presso il Dipartimento di Neurochirurgia della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, dal settembre 2015 ad oggi

Attività neurochirurgica

    1. (2009-2019 come neurochirurgo specialista)

Ca 1100 interventi chirurgici come I operatore

Ca 2800 interventi chirurgici come II operatore

 

L’attività chirurgica ha riguardato i seguenti campi:

  • Patologia oncologica cerebrale con approccio transcranico mini-invasivo guidato da immagini e da fluorescenza (glioma, glioblastoma, oligodengroglioma, ganglioglioma, metastasi, meningioma, emangiopericitoma, adenoma, ependimoma, subependimoma, medulloblastoma, gangliogloma, neoplasie endoventricolari tra cui cisti colloide del terzo ventricolo e tumori dei plessi coroidei, tumori della regione pineale)
  • Tumori della regione clivale (cordomi, condrosarcomi ecc) con tecnica endoscopica TNS o microchirurgica
  • Tumori in fossa cranica media e posteriore (neurinomi V e VIII NC, meningiomi angolo ponto-cerebellare, meningiomi del forame magno)
  • Patologia oncologica cerebrale con approccio endoscopico endonasale (adenomi, craniofaringiomi, metastasi, cisti della tasca di Rathke).
  • “Awake surgery” e monitoraggio neurofisiologico per il trattamento della patologia oncologica e vascolare cerebrale in aree eloquenti
  • Patologia vascolare (aneurismi intracranici, angiomi cavernosi, malformazione artero-venose, fistole arterovenose, conflitti neurovascolari (nevralgia trigeminale, emispasmo facciale, nevralgia del glossofaringeo)) con tecnice mini-invasive
  • Biopsie stereotassiche o frameless per lesioni cerebrali profonde
  • Patologia oncologica e vascolare spinale con l’ausilio del monitoraggio neurofisiologico (meningioma, schwannoma/neurinoma, ependimoma, glioma, metastasi, cordoma; angioma cavernoso, fistola arterovenosa durale, MAV)
  • Patologia spinale degenerativa (ernia discale lombare, ernia dicale cervicale, stenosi del canale lombare e cervicale)
  • Patologia della dinamica liquorale (idrocefalo ostruttivo, idrocefalo normoteso, idrocefalo malformativo dell’adulto, cisti aracnoidea)

Attività di ricerca

L’attività di ricerca si è svolta sia in ambito pre-clinico che clinico. Per quanto riguarda la ricerca pre-clinica essa si è concentrata su:

  • terapia cellulare nel trattamento dei tumori gliali di alto grado
  • terapia cellulare nel trattamento della patologia discale degenerativa.

Per quanto riguarda la ricerca clinica, essa si è concentrata in vari campi della neurochirurgia:

  • sviluppo e applicazione di una tecnica innovativa di rimozione radioguidata di tumori cerebrali
  • analisi e applicazione di diverse tecniche di ricostruzione durale nella prevenzione delle fistole liquorali
  • analisi e applicazione di innovativi sistemi di visualizzazione intraoperatoria con fluorescenza

Ulteriori campi di ricerca sono stati quelli della chirurgia dell’epilessia, della neurochirurgia oncologica e vascolare mininvasiva guidata da immagini con ausilio di tecniche intraoperatorie di visualizzazione fluorescente (verde indocianina e fluoresceina), della neurochirurgia endoscopica e del basicranio, della classificazione e definizione dell’outcome in neurochirurgia.

Prodotti della ricerca

- 52 pubblicazioni su riviste internazionali peer-reviewed come autore o coautore

- 5 pubblicazioni di capitoli di volumi scientifici come autore o coautore

- H-Index: 16 (Fonte Scopus)

- Sum of times cited: 1039 (Fonte Scopus)

- Citing articles: 760 (Fonte Web of Science)

- Pertacipazione e/o presentazione di studi scientifici a più di 60 corsi/congressi internazionali

 

Contatti

Segreteria Dipartimento di Neurochirurgia

tel. 02.2394.2411-2412 - fax 02.70635017 - neurochirurgia@istituto-besta.it

Orari di apertura al pubblico: telefono 9.30-12.30 - sportello 10.00-12.00 / 14.00-16.00

 

 

 

Marco Schiariti

Neurochirurgo

Neurochirurgia 2 - Neurochirurgia Neurovascolare

 

Formazione

  • Laurea in Medicina e chirurgia, Università degli Studi di Milano, con lode
  • Specializzazione in Neurochirurgia, Università degli Studi di Milano, con lode - 2005

Percorso professionale

  • Clinical Neurosurgical Assistant presso Department of Neurosurgery, Nationla Hospital for Neurology and Neurosurgery, Queen Square, London – UK, marzo 2008 - febbraio 2009
  • Dirigente Medico Neurochirurgo presso il Centro di Chirurgia dell’Epilessia e del Parkinson (“C. Munari”) dell’A.O. Niguarda Ca’ Granda di Milano, marzo 2010- maggio 2011
  • Collaboratore Continuativo a Progetto in Neurochirurgia, presso il Dipartimento di Neurochirurgia della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta dal giugno 2011- agosto 2015
  • Visiting Fellowship presso International Neurosurgery Education & Research Foundation – Duke University, Director Takanori Fukushima, Raleigh NC, USA, marzo 2016
  • Clinical observer “International Neurosurgery Education & Research Foundation, Director Takanori Fukushima, Tokyo, Fukuoka Okkaido, Giappone, luglio 2016
  • Dirigente Medico Neurochirurgo, presso il Dipartimento di Neurochirurgia della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, dal settembre 2015 ad oggi

Attività neurochirurgica

    1. (2009-2019 come neurochirurgo specialista)

Ca 1100 interventi chirurgici come I operatore

Ca 2800 interventi chirurgici come II operatore

 

L’attività chirurgica ha riguardato i seguenti campi:

  • Patologia oncologica cerebrale con approccio transcranico mini-invasivo guidato da immagini e da fluorescenza (glioma, glioblastoma, oligodengroglioma, ganglioglioma, metastasi, meningioma, emangiopericitoma, adenoma, ependimoma, subependimoma, medulloblastoma, gangliogloma, neoplasie endoventricolari tra cui cisti colloide del terzo ventricolo e tumori dei plessi coroidei, tumori della regione pineale)
  • Tumori della regione clivale (cordomi, condrosarcomi ecc) con tecnica endoscopica TNS o microchirurgica
  • Tumori in fossa cranica media e posteriore (neurinomi V e VIII NC, meningiomi angolo ponto-cerebellare, meningiomi del forame magno)
  • Patologia oncologica cerebrale con approccio endoscopico endonasale (adenomi, craniofaringiomi, metastasi, cisti della tasca di Rathke).
  • “Awake surgery” e monitoraggio neurofisiologico per il trattamento della patologia oncologica e vascolare cerebrale in aree eloquenti
  • Patologia vascolare (aneurismi intracranici, angiomi cavernosi, malformazione artero-venose, fistole arterovenose, conflitti neurovascolari (nevralgia trigeminale, emispasmo facciale, nevralgia del glossofaringeo)) con tecnice mini-invasive
  • Biopsie stereotassiche o frameless per lesioni cerebrali profonde
  • Patologia oncologica e vascolare spinale con l’ausilio del monitoraggio neurofisiologico (meningioma, schwannoma/neurinoma, ependimoma, glioma, metastasi, cordoma; angioma cavernoso, fistola arterovenosa durale, MAV)
  • Patologia spinale degenerativa (ernia discale lombare, ernia dicale cervicale, stenosi del canale lombare e cervicale)
  • Patologia della dinamica liquorale (idrocefalo ostruttivo, idrocefalo normoteso, idrocefalo malformativo dell’adulto, cisti aracnoidea)

Attività di ricerca

L’attività di ricerca si è svolta sia in ambito pre-clinico che clinico. Per quanto riguarda la ricerca pre-clinica essa si è concentrata su:

  • terapia cellulare nel trattamento dei tumori gliali di alto grado
  • terapia cellulare nel trattamento della patologia discale degenerativa.

Per quanto riguarda la ricerca clinica, essa si è concentrata in vari campi della neurochirurgia:

  • sviluppo e applicazione di una tecnica innovativa di rimozione radioguidata di tumori cerebrali
  • analisi e applicazione di diverse tecniche di ricostruzione durale nella prevenzione delle fistole liquorali
  • analisi e applicazione di innovativi sistemi di visualizzazione intraoperatoria con fluorescenza

Ulteriori campi di ricerca sono stati quelli della chirurgia dell’epilessia, della neurochirurgia oncologica e vascolare mininvasiva guidata da immagini con ausilio di tecniche intraoperatorie di visualizzazione fluorescente (verde indocianina e fluoresceina), della neurochirurgia endoscopica e del basicranio, della classificazione e definizione dell’outcome in neurochirurgia.

Prodotti della ricerca

- 52 pubblicazioni su riviste internazionali peer-reviewed come autore o coautore

- 5 pubblicazioni di capitoli di volumi scientifici come autore o coautore

- H-Index: 16 (Fonte Scopus)

- Sum of times cited: 1039 (Fonte Scopus)

- Citing articles: 760 (Fonte Web of Science)

- Pertacipazione e/o presentazione di studi scientifici a più di 60 corsi/congressi internazionali

 

Contatti

Segreteria Dipartimento di Neurochirurgia

tel. 02.2394.2411-2412 - fax 02.70635017 - neurochirurgia@istituto-besta.it

Orari di apertura al pubblico: telefono 9.30-12.30 - sportello 10.00-12.00 / 14.00-16.00

 

 

 

Responsabile della pubblicazione: Redazione Web

Ultimo aggiornamento: 12/03/2021