IN-DEEP - Risonanza magnetica

Devi fare una risonanza magnetica?

Una persona con sclerosi multipla si troverà a fare una risonanza magnetica più volte durante la sua storia di malattia.
La risonanza magnetica viene utilizzata nel percorso di diagnosi, durante il corso della malattia, nel monitoraggio dei farmaci.
Durante l'esame di risonanza magnetica può anche essere usato un mezzo di contrasto.

Questo modello di informazione fa parte di un progetto chiamato IN-DEEP che si propone di offrire informazioni di qualità e strumenti di lettura critica alle persone con sclerosi multipla.

 

Per chi sono queste informazioni?

Se sei una persona con sclerosi multipla e vuoi saperne di più su perché e come viene usata la risonanza magnetica nella sclerosi multipla, quali rischi può portare, che valore e utilità ha, in queste pagine troverai informazioni su questo.

 

  • A COSA SERVE NELLA DIAGNOSI? 
  • A COSA SERVE NEL CORSO DELLA MALATTIA?
  • CI SONO RISCHI NEL FARE LA RISONANZA MAGNETICA E USARE IL MEZZO DI CONTRASTO?

  • IN PRATICA
    • Come prepararsi alla risonanza magnetica?
    • Quando non si può fare
    • Quando può essere eseguita solo dopo la valutazione del medico radiologo
    • Cosa succede se non si può fare la risonanza magnetica?

 

 

Responsabile della pubblicazione: Redazione Progetto IN-DEEP

Ultimo aggiornamento: 19/12/2018